Tutto il giorno a pensare a quali parole scegliere per esprimere, forte!, la nostra solidarietà per l’aggressione subita dai volontari di Como senza frontiere, accerchiati e insultati, durante una loro riunione, da quindici militanti di Veneto Fronte Skinheads. Ci siamo sentiti al loro posto, empatia assoluta.
“Noi non abbiamo reagito _ dice Annamaria Francescato, la portavoce dell’associazione _ ci hanno sicuramente preso di sorpresa, ma non avremmo potuto fare altro che starcene seduti e buoni. Eravamo soprattutto donne con un’età media di 60 anni e altre persone dai 18 agli 80 anni. Se le cose fossero degenerate ci avrebbero sopraffatti”.
Tutto il giorno a pensare a cosa dire a questi volontari che sentiamo come noi… e poi ci sono venute queste parole… semplici, ma vere e intense, che speriamo li raggiungano: non siete soli, siamo con voi. Siamo in quella stanza dove vi hanno circondato e offeso. Insieme non abbiamo paura. Insieme a tantissime altre associazioni e persone che vi hanno espresso solidarietà, affetto, vicinanza possiamo essere più forti di qualsiasi intimidazione e moltiplicare progetti, iniziative e atti concreti di giustizia sociale a favore delle persone più emarginate e socialmente fragili. Il bene non si ferma. Insieme andiamo avanti!

Lascia un commento

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

richiesto