Buon 2018 e tanti auguri, progetti, sostegni a distanza, viaggi solidali, emozioni e buoni sentimenti a tutti. Stiamo dando un supplemento di lavoro a Babbo Natale… anche lui ci darà una mano, seppur fuori stagione 😅. Siamo sicuri che sarà un anno importante per Bhalo e per quello che, insieme a voi, possiamo fare per i bambini, per le bambine e i nostri amici del Sud del mondo!

IL PRESEPE 2017 DEL NOSTRO FONDATORE
Come ogni anno il presepe ideato e preparato da Don Armando Zappolini, fondatore e presidente onorario di Bhalobasa e presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza – CNCA, nella chiesa di Perignano, in provincia di Pisa, ci sorprende e ci scuote. Ci pone davanti alla verità. È un presepe che unisce la bellezza e il valore di un presepe tradizionale alla voce sociale, forte, giusta e attuale verso fatti di cronaca recenti.
Così l’intimidazione e le offese dei naziskin veneti ai volontari di Como senza frontiere, durante una loro riunione, la reazione pacifica dei volontari che non si sono lasciati provocare dalla durezza di quell’attacco, l’escalation di aggressioni verbali nei confronti delle persone migranti… sono entrate nel presepe. Non per rovinarne il mistero, la grazia e il senso profondo, al contrario per arricchirlo e arricchirci, per uscirne con un abito nuovo, quello della riflessione, dell’accoglienza, della solidarietà e della riconciliazione.

IL MESSAGGIO DI DON ARMANDO ZAPPOLINI
“Quello che è accaduto a Como deve farci riflettere e preoccupare. I volontari di Como senza frontiere sono persone come noi, persone normali che hanno deciso di aprire il loro cuore agli altri, che non si lasciano contaminare dalla paura e dal razzismo. Potrebbero essere volontari di Bhalobasa, di Gruppo Emergency Pisa o di Chiodofisso, potrebbero essere i nostri volontari della Caritas o della Misericordia nel Comune di Lari Onlus. Il frutto di tante parole violente che da anni vengono pronunciate in Italia e in Europa è davanti ai nostri occhi. Gesù nasce anche quest’anno in un mondo sempre più povero di speranza dove la dignità dei piccoli e dei poveri viene calpestata e offesa. Continuiamo a portare al piccolo Gesù il dono del nostro impegno, della nostra ostinazione a costruire spazi di speranza e ponti di fiducia. Continuiamo a portare il cielo sulla terra”. Questo il messaggio di Don Zappolini accanto al presepe di Perignano, accanto spiccano grandi, in uno striscione, le parole di Papa Francesco tratte dal messaggio per la Giornata mondiale della pace del 2017: “Quanti fomentano la paura nei confronti dei migranti, magari a fini politici, anziché costruire la pace seminano la violenza”.

Il numero 20 del Bhalo Magazine, che consegneremo in anteprima al pranzo annuale di solidarietà del 3 dicembre al Centro Nuova Primavera di Forcoli, è online (nella sezione dedicata e cliccando qui: www.bhalobasa.it/Magazine/20_2017.pdf!
Potete già sfogliarlo e leggere il filo diretto del Consiglio Direttivo e di Simona Caroti sull’auspicata riforma della legge sulla cittadinanza, l’articolo di Miria Fulceri sul progetto di Yalgo, due storie di sostegni a distanza, quella di Anjali, dallo slum di Kolkata alla scuola, e quella di Jean, burkinabè, che sogna di fare il giornalista, di David Tosi. Ricco l’approfondimento sui viaggi, con i racconti di Cristina Ballantini e Stefano Sodi, dal Burkina Faso, e di Simone Del Cesta dall’Uganda e quello sul pranzo annuale, con un focus sul progetto del centro sanitario e di promozione sociale di Tiébélé a cui è abbinato. Potrete scoprire tutto sul Mongol Rally, una sfida di resistenza e solidarietà, un lungo viaggio anche interiore, di Riccardo Galdieri, e conoscere meglio Teatro Inbìliko di Stefano Gazzarrini. Don Armando Zappolini vi spiegherà la genesi del suo libro “Un prete secondo Francesco” e i motivi per cui l’ha scritto e infine, nelle news dal Bhalo, il presidente Alessandro Cipriano, illustrerà valore e significato del bilancio sociale redatto dal nostro settore amministrativo, guidato da Chiara Ferrucci.
Per informazioni potete contattare la redazione scrivendo a: comunicazione@bhalobasa.it.

Tutto il giorno a pensare a quali parole scegliere per esprimere, forte!, la nostra solidarietà per l’aggressione subita dai volontari di Como senza frontiere, accerchiati e insultati, durante una loro riunione, da quindici militanti di Veneto Fronte Skinheads. Ci siamo sentiti al loro posto, empatia assoluta.
“Noi non abbiamo reagito _ dice Annamaria Francescato, la portavoce dell’associazione _ ci hanno sicuramente preso di sorpresa, ma non avremmo potuto fare altro che starcene seduti e buoni. Eravamo soprattutto donne con un’età media di 60 anni e altre persone dai 18 agli 80 anni. Se le cose fossero degenerate ci avrebbero sopraffatti”.
Tutto il giorno a pensare a cosa dire a questi volontari che sentiamo come noi… e poi ci sono venute queste parole… semplici, ma vere e intense, che speriamo li raggiungano: non siete soli, siamo con voi. Siamo in quella stanza dove vi hanno circondato e offeso. Insieme non abbiamo paura. Insieme a tantissime altre associazioni e persone che vi hanno espresso solidarietà, affetto, vicinanza possiamo essere più forti di qualsiasi intimidazione e moltiplicare progetti, iniziative e atti concreti di giustizia sociale a favore delle persone più emarginate e socialmente fragili. Il bene non si ferma. Insieme andiamo avanti!

🎀Fiocco rosa in “casa” Bhalo.
Stanotte è nata Chiara! La figlia del nostro presidente, amico, riferimento etico e tante altre cose belle e importanti, Alessandro Cipriano, e di Marily Rizzelli, che abbiamo subito adorato per la sua dolcezza, il suo carattere e la sua solarità… dopo due secondi che stava insieme ad Alessandro era già a servire ai tavoli per un evento di solidarietà Bhalo con i suoi amici. Il sorriso è la sua cifra!
Ale e Marily si sono conosciuti in ospedale, entrambi sono medici e condividono professione, vita, valori e sentimenti… siamo felici che tra le difficoltà di un lavoro tanto impegnativo, il volontariato e la bellezza quotidiana di un sentimento importante sia arrivato questo splendido coronamento di amore.
Benvenuta piccola Chiara, sei appena arrivata e già ci rendi tutti più contenti! Auguri da tutti noi Ale e Marily!

💖Mentre contemplo il tuo viso, il mistero mi travolge; tu che appartieni a tutti, sei diventato mio.
Per paura di perderti, ti tengo stretto al cuore. Quale magia il tesoro del mondo ha consegnato nelle mie fragili braccia?”
(da: “The Crescent Moon” di Rabindranath Tagore – traduzione dall’inglese di G. Carro, 2012)