Eravamo in tanti, a casa del nostro vicepresidente Matteo Ferrucci a Vicopisano, per una conversazione tra amici, tra noi, volontari Bhalobasa ed Eveline Sawadogo Zara, presidente dell’Associazione ASEV di Touguri, in Burkina Faso. In cerchio, assorti ed emozionati, abbiamo dialogato a lungo con lei. Eveline, con i modi pacati e schivi, con gli occhi scuri e profondi, ci ha accompagnato in Burkina, tra le donne malate di HIV, tra coloro che alzano la testa e sfidano pregiudizio e stigma e coloro che non ce la fanno.  Perché ASEV accompagna le donne e le comunità tutte, in un faticoso percorso di crescita, aiuta a prevenire gravidanze precoci e contagio, educando all’uso del condom, o “capote” come dicono là… Fornisce assistenza e cura alle persone malate, difende la dignità ferita. Un cammino complesso, irto di ostacoli, cui Bhalobasa si affianca, perché da questo cammino dipende il futuro di noi tutti. Buon cammino Eveline!

eveline