Un momento importante per la famiglia del Bhalobasa e per la comunità di Perignano. Sabato 12 febbraio, nella Chiesa di Santa Lucia di Perignano (Pisa), alle 21.15, l’Orchestra Giovanile Universitaria di Pisa, diretta da Manfred Giampietro, ricorderà Gloria Brogi, prematuramente scomparsa, ma viva nella sua voglia profonda di fare il bene, con un bellissimo concerto.
E’ stata l’associazione “Amici di Gloria Onlus” ad organizzare questo evento, per uno scopo benefico: raccogliere fondi per il “Progetto Morapai”, in collaborazione con il Bhalobasa. L’ingresso, infatti, sarà libero, e le offerte raccolte saranno interamente destinate ai bambini di questo villaggio del Bengala Occidentale, a sud-est di Calcutta, in cui il Bhalobasa sta operando da anni. Ed è proprio la fraternità che lo anima a battezzare questo concerto “per Gloria”. La scomparsa di questa donna dall’umanità spiccata, ha colpito tutti e la sua mancanza non può che essere intensa, soprattutto per le persone a lei più intimamente legate. Ma riempie di meraviglia e conforta la straordinaria capacità della sua famiglia e dei suoi amici, e sono tanti, di aver raccolto i suoi desideri e di averli immediatamente trasformati in un qualcosa di concreto, in una Onlus dal nome semplice e pieno di calore, che segue la direzione dello sguardo luminoso di Gloria: occuparsi dei bambini, specialmente di quelli più sfortunati, e del loro bene, dandogli la possibilità di costruire un futuro a misura del loro sorriso, grande e bello come i loro occhi neri.
L’Orchestra Giovanile Universitaria di Pisa, che di giovane ha solo l’entusiasmo, il nome e l’anagrafe dei musicisti essendo già una splendida e solida realtà del panorama musicale, interpreterà un programma interessante: “Antiche Danze ed Arie per Liuto”, di Ottorino Respighi, “Orchestral Suite n.2”, di Johann Sebastian Bach, “Sinfonia n.25”, di Wolfgang Amadeus Mozart. La preparazione, il talento e la passione del direttore d’orchestra e di questi musicisti (tra i quali la violinista Carlotta Rossi, figlia di Gloria e volontaria del Bhalobasa), ne siamo certi, vi sorprenderà e vi coinvolgerà, regalandovi una serata speciale come il suo obiettivo: ricordare e donare.

Rinnovato nella grafica, grazie alla collaborazione di Claudia Batoni, e arricchito nei contenuti, grazie al contributo della famiglia Bhalobasa. Il primo numero del Bhalo Magazine si presenta così, piccolo ma intenso (per scaricarlo potete anche cliccare qui).
Dopo essere stato registrato in Tribunale, nel giugno scorso, il periodico dell’associazione rafforza la sua voce di fraternità e il suo slancio verso l’informazione. Anche attraverso questa manciata di pagine, dense e libere, il Bhalobasa vuole costruire, in virtù della sua ventennale esperienza, quella cultura dell’accoglienza e della cooperazione internazionale di cui c’è sempre più scarsezza e, al contempo, sempre più bisogno.
In questi giorni la redazione sta lavorando al secondo numero. Per contributi, suggerimenti e commenti potete scrivere al gruppo comunicazione del Bhalobasa, al seguente indirizzo: comunicazione@bhalobasa.it. Aspettiamo i vostri feedback!

E’ iniziata ufficialmente una nuova, importante sfida per Don Armando Zappolini. Nel corso dell’assemblea del CNCA (www.cnca.it), svoltasi il 21 e 22 gennaio scorsi, il presidente onorario e fondatore del Bhalobasa è stato, infatti, eletto presidente del Coordinamento, succedendo a Lucio Babolin.

L’intera famiglia del Bhalobasa fa i suoi auguri più affettuosi e carichi di gratitudine a Don Zappolini per un incarico che corona un cammino fatto di passione, impegno ed esperienza. Siamo orgogliosi di poter affermare che tanta parte di questo viaggio di vita alla ricerca della giustizia, il presidente Zappolini l’ha compiuta vicino a noi. Per questo gli diciamo, con la consueta confidenza: “Grazie Armando”.

In allegato il comunicato stampa diffuso dal CNCA e l’intervista pubblicata da Toscana Oggi.

Tutta la storia del Bhalobasa in un coinvolgente abbraccio di immagini, suoni, parole, interviste. Mercoledì 22 dicembre, alle 21.30, nella chiesa di Santa Lucia di Perignano, sarà proiettato il video “Un sogno lungo vent’anni” (per scaricare la locandina dell’evento cliccare qui), realizzato da Simone Zucchelli. Al suo interno si susseguono, in un coro di suggestive riprese, canti e foto, le interviste ai due fondatori e presidenti onorari dell’associazione, Don Armando Zappolini e Padre Orson Wells (che hanno raccontanto le origini del Bhalobasa, nelle strade di Calcutta e nell’incontro con Madre Teresa) e al presidente e vicepresidente della Onlus, Alessandro Cipriano e Matteo Ferrucci (che hanno parlato del sostegno a distanza, dei progetti e dei viaggi, le tre corsie del cammino del Bhalobasa, i cardini del suo percorso, dal 1991 ad oggi).
Ma i veri protagonisti del video sono tutti i volontari che, nel corso di questi vent’anni, hanno infuso tempo e passione nel rafforzamento dell’associazione e nel compimento, sempre più intenso, della sua attività. E naturalmente i nostri amici del Sud del mondo, sia i referenti, che ogni giorno garantiscono l’efficacia della nostra presenza dall’India, all’Africa, all’America Latina, sia quei bambini che, diventati grandi, sono i primi ad aiutarci nel sostegno alle loro realtà.
Per informazioni: info@bhalobasa.it. Vi aspettiamo, sarà anche l’occasione per scambiarci gli auguri di Natale nell’attesa di un 2011 ricco di eventi per la nostra associazione.

Cinquecento persone, con la stessa urgenza di un mondo più giusto, hanno partecipato il 28 novembre al pranzo annuale dell’associazione Bhalobasa. Molte le emozioni che hanno scandito la giornata, portando sole e calore fraterno all’interno del “Centro Nuova Primavera” di Forcoli, nonostante la pioggia.
Gli ospiti, dopo l’accoglienza secondo il rituale indiano, hanno potuto gustare un delizioso menu in cui pietanze toscane si sono alternate a piatti della tradizione culinaria indiana. Una danza di sapori nella quale le cuoche del Bhalobasa sono state, questa volta, particolarmente abili, eccellendo nello spezzatino di maiale Vindaloo e nelle lenticchie e fagioli Dal Maharani.
Il pranzo ha rappresentato l’occasione, per la famiglia del Bhalobasa, di incontrare il nuovo presidente, Alessandro Cipriano, e il suo vice, Matteo Ferrucci. Entrambe, volontari da anni nell’associazione, hanno ringraziato Don Armando Zappolini, fondatore del Bhalobasa e presidente onorario. “Ho lasciato dopo vent’anni, nelle mani delle persone migliori _ ha detto quest’ultimo _ e col cuore sarò sempre con voi. Tra poco diventerò il presidente del CNCA, il ‘Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza’ e, in quella veste, cercherò sempre di più di attuare le istanze di giustizia che associazioni forti e pulite, come il Bhalobasa, combattono per realizzare, qui e nel Sud del mondo”.
Il ricavato del pranzo e quello del calendario 2011, toccante come e più del solito, confluiranno, come ha spiegato il responsabile del settore progetti, Lorenzo Rosi, nel “Progetto Emergenza Sostegni”, la rete che il Bhalobasa sta predisponendo in questi mesi per evitare che i bambini rimasti senza il sostegno a distanza di una famiglia (a causa della crisi che falcidia anche gli slanci di generosità) debbano abbandonare il percorso scolastico intrapreso.
Durante l’incontro sono state raccolte le firme per la promozione del Premio Nobel per la pace alle donne africane (www.noppaw.net) e a sostegno dell’appello che il gruppo di lavoro Aids del “Tavolo Africa” della Regione (a cui siede anche il Bhalobasa) sta diffondendo per protestare contro il taglio dei fondi italiani destinati alla cooperazione internazionale (per leggere il testo dell’appello cliccare qui ). Coinvolgente, a tale proposito, l’intervento del coordinatore del Tavolo regionale, Giorgio Menchini che ha illustrato la situazione e sensibilizzato i presenti sul tema.
E’ stato, infine, presentato il nuovo magazine della Onlus di Perignano. Otto pagine ricche di contenuti e foto, molto colorate, proprio come il mondo del “Bhalo”, ideate graficamente da Claudia Batoni (a breve disponibile nella sezione “magazine”). Comunicare i valori del Bhalobasa del resto è un privilegio.
Nel 2011 l’associazione compirà vent’anni e i volontari stanno organizzando un interessante calendario di eventi, convegni e viaggi. I primi festeggiamenti ci saranno il 22 dicembre alle 21, a Perignano, quando sarà proiettato il video del ventennale, creato da Simone Zucchelli. Per non perdere neanche un aggiornamento del programma scrivete a info@bhalobasa.it e chiedete di entrare nella mailing list. Oppure, se siete su Facebook chiedeteci l’amicizia, siamo più di mille!