9.584 Euro per il progetto di ampliamento dell’allevamento delle galline ovaiole a Casa S.A.R.A. nel villaggio di Sokourani, in Burkina Faso!
Questo lo straordinario risultato del pranzo annuale di domenica primo dicembre, nel salone della Misericordia nel Comune di Lari Onlus.
A questi si aggiungono i 2.028 Euro raccolti dalle volontarie del nostro mercatino etnico, per l’occasione in versione natalizia, che raccoglievano fondi per un altro progetto: interventi urgenti in seguito al ciclone che ha colpito e devastato Gossaba, isola del Delta del Gange.
Vorremmo ringraziarvi uno a una!
11.612 Euro in due piccole realtà dell’India e del Burkina Faso cambiano profondamente le cose… ne nasceranno tante e ancora tante di cose buone dalla vostra generosità e dalla vostra presenza al nostro pranzo di domenica.
Ve le faremo conoscere tutte… intanto vi stringiamo in un abbraccio virtuale che ci unisce idealmente anche ai nostri amici di Gossaba e di Sokourani e ai nostri referenti in questi luoghi: Padre Ujiwal, Grazia Le Mura e Patrizia Zerla.
Grazie!


Di nuovo in 400, vicini vicini per starci tutti, per la solidarietà e il Burkina Faso!
“Una vita bella è una vita spesa per gli altri”, ha detto oggi il nostro presidente onorario e fondatore Armando Zappolini al nostro pranzo annuale nel salone della Misericordia di Lari (dove il volontariato è davvero di casa).
E voi ce lo avete dimostrato ancora una volta, partecipando numerosissimi al nostro incontro annuale e permettendo al nostro progetto legato al pranzo (l’ampliamento dell’allevamento delle galline ovaiole a Casa S.A.R.A., a Sokourani in Burkina Faso, per sostenere tante altre attività benefiche , l’alimentazione e l’istruzione dei bambini e delle bambine seguiti dalle nostre referenti, Grazia Le Mura e Patrizia Zerla, nel villaggio e a Bobo Dioulasso) di avere solide basi.
Vi ringraziamo!
E insieme a voi ringraziamo le bravissime signore della cucina che hanno lavorato giorni per riuscire a preparare per tutti e per tutte, Le Brucaliffe che hanno fatto giocare e divertire i bambini e le bambine presenti, tutti i volontari e volontarie che hanno montato, smontato, allestito la sala, apparecchiato, sparecchiato, pulito e messo a posto, fatto scrupolosamente i conti… con la grande gioia di una giornata speciale.
Domani vi diremo quanto confluirà nel progetto… vogliamo essere precisi come sempre, ma sappiamo già che sarà una cifra grande, grande come il vostro cuore.
Menzione speciale per il superbo staff del nostro mercatino etnico, che si è impegnato per un altro progetto (gli interventi urgenti post ciclone a Gossaba, isola del Delta del Gange, in India) e che ha raccolto da solo ben 2.028,50 Euro!
È bello sapere di essere in tanti… le cose funzionano, i piccoli vanno a scuola e crescono bene, i progetti vanno avanti e migliorano la vita delle comunità, la cooperazione internazionale e allo sviluppo cambia le vite e incide davvero se siamo in tanti a impegnarci per la giustizia sociale e l’uguaglianza, con piccoli ma costanti e numerosi passi concreti. Noi cerchiamo di farlo, da 29 anni, con voi.

Ci avete regalato un altro tutto esaurito per il nostro pranzo annuale nel Centro Sant’Anna della Misericordia di Lari, il primo dicembre alle 12.30.

Grazie alla vostra presenza e alla vostra generosità potremo dare linfa al progetto di potenziamento dell’allevamento di galline ovaiole di Casa S.A.R.A. a Sokourani, un villaggio del Burkina Faso, dare così lavoro a tanti abitanti del posto e al contempo far sì che le nostre referenti, Grazia le Mura e Patrizia Zerla, abbiano più fondi per sostenere le scuole e le attività a favore dei bambini malnutriti, senza famiglia o con genitori in condizioni di forte disagio socio-economico che portano avanti.

”Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi e impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.” Lo scriveva Margaret Mead e noi, sognatori con i piedi nel fango, come ama ripetere il nostro fondatore Armando Zappolini, ci crediamo. Passo dopo passo, tutti insieme, possiamo.

Come ha detto il nostro presidente Alessandro Cipriano al convegno per i 25 anni a Kolkata: together we can!

Ringraziamo tanto l’ITIS di Pontedera per averci invitato ad aprire la proiezione di una rassegna di film sul tema della migrazione. È stato solo l’inizio di un rapporto con la nostra associazione.
È stato particolare ed emozionante, per una volta, non sederci sulle poltroncine davanti allo schermo, nella sala 1 del Cineplex Pontedera, la più grande, ma averlo dietro le spalle, lo schermo.
Davanti avevamo la bellezza di 400 studenti e studentesse che ci hanno donato ascolto e attenzione mentre parlavamo di Bhalo, della sua storia e delle sue attività e dicevamo loro quanto potessero insegnare a noi adulti, spesso bloccati da chiusure e pregiudizi, la loro apertura agli altri e il loro spirito di inclusione spontanei.
400 ragazzi e ragazze, tutti diversi e tutti uguali, vicini e complici, di diverse origini, ma senza differenze. Una piccola comunità che può davvero avere un ruolo importante nella società in cui viviamo. “Siete cittadini del presente per quello che potete trasmettere nelle comunità in cui vivete, siete cittadini del futuro per come potrete migliorare le comunità in cui vivete, grazie alle esperienze di incontri, interazione, apertura e integrazione che state vivendo fin da adesso, senza filtri di alcun tipo.”
Abbiamo chiuso l’intervento leggendo alcune frasi del discorso che Malala Yousazfai, della stessa età dei ragazzi e delle ragazze che avevamo davanti quando vinse il Nobel per la Pace, fece ritirando il Premio:
Questo premio non è solo per me. È per i bambini dimenticati che vogliono un’istruzione. È per i bambini spaventati che vogliono la pace. È per i bambini senza voce che vogliono il cambiamento. Sono qui per i loro diritti, per dare loro voce… Non è il momento di averne compassione. È il momento di agire, per fare in modo che sia l’ultima volta che a dei bambini è sottratta l’istruzione.”
Abbiamo detto a quel bel gruppo di studenti e studentesse che speriamo tanto siano proprio loro la voce di tanti che non ce l’hanno e la forza che manca a chi è più fragile per avere diritti, sostegno, un futuro.
Per contattare Bhalobasa per un intervento nelle scuole, di ogni ordine e grado: comunicazione@bhalobasa.it.

Spettacolo “Macedonia di comicità”… per solidarietà!

L’Associazione Bhalobasa, con il patrocinio del Comune di Fauglia presenta lo spettacolo “Macedonia di Comicità”,
da un’idea del nostro volontario Carlo Fagiolini, venerdi 6 dicembre, alle 21.15, al Teatro Comunale di Fauglia

LO SPETTACOLO
Tre Compagnie Amatoriali si esibiranno all’insegna del buonumore, per solidarietà, con scenette, gag e monologhi:
– da Livorno “I Vintage” del Centro Artistico Il Grattacielo
– da Pisa I Dicche e il loro vernacolo pisano;
– da Santa Croce sull’Arno i Sopra le righe.

IL PROGETTO DI SOLIDARIETÀ
L’ingresso è gratuito, le offerte e le donazioni (prima, durante e dopo lo spettacolo) saranno destinate all’acquisto di arredi per la scuola materna che Bhalobasa ha costruito, in sinergia con altre associazioni e realtà, nel villaggio di Toécé, in Burkina Faso (maggiori informazioni: www.bhalobasa.it, comunicazione@bhalobasa.it, progetti@bhalobasa.it).

LA SCUOLA MATERNA NEL VILLAGGIO DI TOÉCÉ
Il villaggio si trova in Burkina Faso, a 100 chilometri a sud della capitale Ouagadougou, sulla strada per Pô. È un villaggio molto povero e fa parte di un gruppo di villaggi con circa 8.000 abitanti. La popolazione vive di agricoltura e del commercio di piccoli oggetti in terracotta.

Durante uno dei nostri viaggi in Burkina, nel 2017, abbiamo visitato Toécé. In quella occasione abbiamo conosciuto una comunità di suore domenicane che seguono le persone più fragili e con più disagi della zona. Le suore ci hanno proposto di costruire una scuola materna per accogliere i bambini e le bambine del villaggio, impegnate nel lavoro. In questo modo i piccoli potranno stare in un luogo sicuro, avere un pasto nutriente e iniziare nel modo migliore il loro percorso scolastico.
Abbiamo deciso di farci carico del progetto, insieme ad altre associazioni e realtà, contando sulle suore e su referenti che hanno seguito la costruzione direttamente sul posto.
I lavori sono cominciati a gennaio 2019.
Sono state già costruite tre aule e due servizi igienici e sono stati posizionati gli infissi. Sono ancora necessari i lavoro di rifinitura e mancano gli arredi scolastici.
Per questo lo spettacolo è così importante!

PRENOTAZIONI
La prenotazione è OBBLIGATORIA, causa posti limitati, contattando i seguenti recapiti: 338/1607665, 050/650172 (Carlo Fagiolini), comunicazione@bhalobasa.it.

PER FARE UNA DONAZIONE
È possibile fare una donazione per la scuola materna (anche online sul sito www.bhalobasa.it, nella sezione progetti): IBAN IT 62 N 02008 71132 000104712560, CAUSALE progetto 493.

INFORMAZIONI anche sulla pagina Facebook Una scuola materna per Toécé.

BRINDISI E DEGUSTAZIONE A FINE SPETTACOLO
A fine spettacolo, nel foyer del Teatro, sarà offerto a tutti i presenti un assaggio dei formaggi del Caseificio Busti accompagno dai vini della Fattoria Uccelliera.

GRAZIE al nostro volontario Carlo Fagiolini, promotore e ideatore dello spettacolo, e ai nostri preziosi sponsor: Royal Tea, Toscana Legno, Fattoria Uccelliera, Caseificio Busti, Ottica Gioielleria Rossi, Katia creazioni.

Vi aspettiamo!



MATERNA TOECE brochure – Copia corretta