di Irene Giorgi

Qualche settimana fa vi abbiamo raccontato la storia di Shila, una ragazzina di un villaggio rurale del centro del Bengala Occidentale, rimasta gravemente ustionata quando era piccola, e dell’intervento di chirurgia plastica che ha potuto fare grazie all’interessamento dell’Associazione Bhalobasa e al Treno Sanitario organizzato dal Governo Indiano. L’operazione era andata bene e la ragazza, dalla camera operatoria del treno,  era stata trasferita in un piccolo ospedale nelle vicinanze della sua casa. Adesso è a casa e la sua avventura continua; sta affrontando la convalescenza, le cui spese sono state coperte da molti generosi donatori.  La nostra referente Sharmista ci ha informato che al controllo, dopo circa un mese, le cose vanno bene e, come vedete nell’ultima foto, Shila è finalmente sorridente. Adesso la speranza di poter recuperare la funzionalità del braccio e della cessazione dei dolori al petto è davvero concreta!

Shila e Sharmista al ritorno a casa dall’ospedale

La visita di controllo

Dopo la visita di controllo, finalmente un bel sorriso che ci scalda il cuore!

di Giovanni Carmignani

È sempre un’emozione partecipare al Memorial dedicato a Filippo Lemucchi.

Sono passati undici anni, Filippo è sempre nel cuore di chi lo ha conosciuto e gli ha voluto bene. La sua squadra di calcio, Polisportiva Migliarino Vecchiano, ogni anno lo ricorda con un torneo che è ormai considerato un classico, un appuntamento molto prestigioso.

Domenica 19 settembre 2021, nel pomeriggio, si sono giocate le finali e ha avuto luogo la premiazione. È risultata vincitrice la squadra Pisa Sporting Club.

La famiglia di Filippo e la società sportiva che gestisce la squadra di calcio, ogni anno, in occasione del torneo, contribuiscono alla realizzazione di progetti di solidarietà nell’ambito della cooperazione internazionale, proposti da Bhalobasa OdV.

Grazie alla loro generosità sono stati finanziati progetti in India, a favore di ragazzi che vivono nel villaggio di Dom Doma, nel Bengala Occidentale. È stata ampliata la scuola e sono state assegnate borse di studio per permettere il proseguimento del percorso scolastico a ragazzi meritevoli e in grave difficoltà economica.

Bhalobasa ringrazia la famiglia di Filippo e la squadra di calcio nella quale ha giocato per la grande generosità e per la fiducia che anche quest’anno ci ha dimostrato.

di Silvia Marini

30 anni di vita! Bhalobasa ne ha fatta di strada! Radici profonde, lontane nel tempo e nello spazio, da cui trarre slancio e linfa vitale, sguardo proiettato nel futuro. Un’associazione in perenne movimento, pronta a cogliere le sfide sempre nuove che il nostro tempo ci presenta.

E così, per ricordare i nostri 30 anni, con l’attenzione e il rispetto che meritano, abbiamo organizzato momenti di incontro e di condivisione, aperti a tutti coloro che provano a comprendere il nostro tempo confuso. Abbiamo avvertito la necessità di ascoltare testimonianze elevate, che fossero per noi fonte di ispirazione, che potessero, in qualche modo, indicarci la strada.

Grazie alla mediazione di Mimma Scigliano, che ringraziamo, abbiamo incontrato Ciro Corona e Don Massimo Biancalani.

Sabato 19 giugno, nello splendido parco di Camugliano, Ciro Corona, attivista per i diritti civili a Scampia, impegnato nella promozione della legalità, ci ha fatto conoscere la bellezza di una terra lontana dagli stereotipi cui siamo abituati, una terra vivace, ricca di idee e di creatività, ci ha parlato delle tante persone che con fatica cercano il proprio riscatto e affermano la propria dignità.

È nato un dialogo intenso, che aprirà la strada a nuovi percorsi, che intraprenderemo insieme.

Poi, sabato 3 luglio, in un altro bellissimo parco, a San Rossore, Don Massimo Biancalani, insieme a tre ragazzi della comunità di Vicofaro, ci ha parlato di accoglienza verso i migranti e di solidarietà, con l’immediatezza di chi dell’accoglienza ha fatto una ragione di vita. I ragazzi si sono presentati, con la loro freschezza e il loro talento, poi hanno lasciato parlare i fatti. In un silenzio assorto e meditativo, alle prese con i nostri perché, abbiamo ascoltato la loro testimonianza, espressa in un italiano incerto eppur chiarissimo.

Parole forti, su cui riflettere, che suonano per noi come un invito a proseguire, con sempre maggior impegno e determinazione, nel nostro cammino di giustizia.

Proseguono gli eventi per il nostro trentennale!

Appuntamento sabato 3 luglio nella splendida cornice di La Sterpaia-San Rossore per incontrare Don Massimo Biancalani, il “prete che disobbedisce e accoglie”. La prenotazione è obbligatoria, di seguito i dettagli.

Programma della giornata

– Ore 14:00-16:30 percorso nel parco di San Rossore con il trenino (costo 10 Euro);

– Ore 18:00 Don Biancalani e i ragazzi di Vicofaro raccontano l’esperienza di accoglienza di Chiesa Ospedale da Campo (partecipazione gratuita, occorre la prenotazione per tenere conto del numero dei partecipanti).

– A seguire cena insieme alla Sterpaia (costo 20 Euro).

La prenotazione è obbligatoria, basta scrivere una mail a comunicazione@bhalobasa.it (valida in presenza di mail di risposta) e ci è indispensabile per conoscere il numero dei partecipanti per la normativa Covid e a fini logistico-organizzativi.

Vi domandiamo anche, cortesemente, di specificare se sarete presenti per l’intero pomeriggio e a cena o solo per l’incontro o comunque per quale fase dell’evento.

Grazie per la collaborazione! Vi aspettiamo e… passate parola!