Bhalobasa OdV e “I bambini dell’ambasciatore, una collaborazione che ci riempie di entusiasmo e gratitudine soprattutto per Zakia Seddiki, la moglie di Luca, che sta continuando la sua opera con forza e determinazione.

A novembre 2020 Luca Attanasio, allora Ambasciatore italiano in Repubblica Democratica del Congo, iniziò la sua collaborazione con le associazioni operative in Congo della rete Forumsad (di cui Bhalobasa fa parte).

Luca voleva riunire le associazioni italiane che ogni giorno lottano per i diritti dei bambini e della bambine del Congo, per mettere in rete le energie e dare modo a tutti di poter fare del bene in questo grande e fragile paese, attraverso un intervento di sistema efficace.

Ma, purtroppo, non ha avuto il tempo di vedere realizzato il suo sogno. A febbraio 2021 è stato assassinato nel Nord Kivu, insieme all’autista Mustapha Milambo e al carabiniere che lo proteggeva, Vittorio Iacovacci.

Nonostante non ci sia più, malgrado la sua morte abbia lasciato un grandissimo dolore, le sue idee e la sua umanità, la sua passione per gli altri, sono ancora vivi e, nel rispetto del lavoro che lui aveva iniziato, quattordici associazioni umanitarie della rete Congo di ForumSaD si sono costituite in un gruppo di lavoro: “I bambini dell’Ambasciatore”.

Il gruppo è nato per volontà di Zakia Seddiki, moglie dell’Ambasciatore e da sempre impegnata strenuamente come lui per gli altri, per rafforzare l’impatto generato dalle singole organizzazioni nel miglioramento delle condizioni di vita dei bambini del Congo e inserirli in un percorso scolastico, seguendo le tracce ben nitide di Luca Attanasio.

Il nome del nuovo progetto, per contribuire a sostenerlo anche attraverso la nostra organizzazione è “I bambini dell’ambasciatore”, il numero di riferimento è 634.

Per informazioni: progetti@bhalobasa.it, bhalobasa.it e https://ibambinidellambasciatore.it.

“Luca non era un missionario, non era un santo. Luca era una persona normale che amava il suo lavoro, che credeva profondamente in quello che faceva.
Ora che Luca non c’è più tocca a me fare la sua parte e proseguire il lavoro che lui aveva iniziato per i bambini della Repubblica Democratica del Congo.”
Zakia Seddiki Attanasio

Caro Amico, cara Amica,
un altro anno è passato, il Natale si avvicina, noi ti scriviamo ancora per condividere un’idea, un progetto nuovo.

Lo scorso anno, mentre l’emergenza Covid sconvolgeva il mondo e imponeva un ritmo diverso alle nostre vite, noi volontari sentimmo la forte necessità di fare la nostra parte. Chiusi nelle nostre case, provammo a lavorare di fantasia, per inventare nuove forme di solidarietà e collaborazione.

Nacque così l’idea di un regalo di Natale speciale: il contributo all’acquisto di uno scuolabus per i bambini di Casa Sara, in Burkina Faso.
Quella che sembrava una sfida impossibile, fu vinta. La generosità di soci, donatori, amici superò le nostre aspettative più ottimistiche; un’autentica gara di solidarietà ci permise di raggiungere l’obiettivo che ha sensibilmente migliorato la vita di tanti bambini.

Così, forti del ‘successo’ ottenuto, consapevoli della potente energia che Bhalobasa riesce ad esprimere, abbiamo pensato di proporre, anche quest’anno, un regalo di Natale speciale da offrire a familiari e amici, a tutti coloro che desiderano regalare un sorriso.
Il progetto che proponiamo è il n. 620:
“Allestimento di un’aula di informatica per la scuola di Kiburara, in Uganda” e ha una lunga storia!

Nel 2010 è nata una collaborazione tra la scuola di Kiburara e l’Istituto Niccolini di Ponsacco, che si è concretizzata in tante iniziative solidali, raccolte nel progetto “Twins in the world”. Bhalobasa si è inserita nel sentiero tracciato, ha proseguito il cammino, ponendosi obiettivi sempre più ambiziosi. Padre Lando, fondatore della scuola di Kiburara, è diventato nostro referente prezioso.

Kiburara si trova nel distretto di Kasese, uno dei luoghi più poveri dell’Uganda, dove le scuole dispongono di pochissimi strumenti didattici e i ragazzi hanno scarse opportunità di crescita culturale. La creazione di un laboratorio informatico, con connessione a Internet, permetterebbe loro di ampliare le conoscenze, di instaurare relazioni nuove e di allargare lo sguardo sul mondo.

Il progetto è dedicato ai giovani, investe nella loro istruzione, l’unica strada da percorrere per costruire un futuro migliore!

Se desiderate approfondire la conoscenza del progetto: https://youtu.be/UdyJI2qlccE

Se desiderate aiutarci nella realizzazione del piccolo grande sogno dei ragazzi di Kiburara, potete fare una donazione sul conto corrente bancario con IBAN IT62N0200871132000104712560 o tramite carta di credito dal link https://www.bhalobasa.it/progetti/
Scrivete nella causale: progetto n. 620, oppure “Allestimento aula di informatica a Kiburara” (potete trovare maggiori informazioni sul progetto visitando la pagina progetti del nostro sito).

Ancora grazie per il costante aiuto che ci date!

Buon Natale, di cuore, da Bhalobasa OdV.