Proseguono le iniziative per il nostro trentennale!

Sabato 19 giugno, nel Parco di Camugliano (a Ponsacco, in provincia di Pisa), evento conclusivo del Premio Alessandra, e incontro con Ciro Corona, attivista per i diritti civili a Scampia. Prenotazione obbligatoria.

Programma
Ore 17:00
Consegna del Premio Alessandra
, dedicato alla nostra segretaria storica, a una delle fondatrici della nostra associazione, Alessandra Tognoni, scomparsa a soli 49 anni, il 16 marzo del 2013.

Quest’anno il Premio Alessandra, che viene consegnato a uno o più ragazzi che si sono distinti nella promozione dei diritti umani, è stato assegnato a Radio Eco, la Radio delle studentesse e degli studenti dell’Università di Pisa, riconosciuta come una delle migliori d’Italia. Per questo, fino al 19, Radio Eco trasmetterà interviste al nostro fondatore e presidente onorario, Don Armando Zappolini, e al nostro presidente e vicepresidente, Alessandro Cipriano e Matteo Ferrucci.
Mentre il blog della Radio dedicherà articoli al Premio Alessandra, ad Alessandra e al nostro trentennale. Ci siamo fatti strada, con rispetto e attenzione, dentro la pandemia e organizziamo ogni evento nel pieno rispetto delle normative e dei protocolli, non rinunciando al loro senso profondo: stare insieme, condividere, distanti solo fisicamente.

Ore 18:00
Incontro con Ciro Corona, fondatore e presidente dell’associazione (R)esistenza Anticamorra, Cavaliere della Repubblica
, insignito dal Presidente Sergio Mattarella, per il suo impegno sociale nel quartiere della periferia napoletana.

A seguire condivideremo un picnic, preparato da Bhalobasa con i partecipanti per proseguire la serata insieme.

Le offerte saranno devolute al progetto di Bhalobasa “Un vaccino per noi”, in collaborazione con il CUAMM-Medici con l’Africa, per contribuire alla campagna di vaccinazione anti Covid-19 in Uganda (numero 611). Per informazioni: progetti@bhalobasa.it

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 15 GIUGNO scrivendo a comunicazione@bhalobasa.it (valida in presenza di mail di conferma).
Vi invitiamo a specificare se volete prenotare anche per il picnic, in modo da poterci organizzare al meglio.
Grazie per la collaborazione.

L’evento si svolgerà nel rispetto dei protocolli e della normativa anti Covid-19.

Rashpur è un villaggio di medie dimensioni situato nella zona di Jangipara e abitato da circa 350 famiglie.
In India circa il 70% delle strutture sanitarie sono concentrate nelle aree urbane dove  vive il 29% della popolazione. Le aree rurali, come Rashpur, molto spesso non sono attrezzate per un’assistenza sanitaria di qualità.
La struttura sanitaria più vicina al villaggio di Rashpur è un “Centro statale di cure primarie”, che deve servire anche gli altri 127 villaggi della zona e che non riesce a soddisfare le esigenze di una popolazione così numerosa.
I malati con problematiche serie devono essere portati all’ospedale della città di Calcutta, ma le spese da affrontare in questo caso sono molto alte e gli abitanti del
villaggio non possono permettersele.
Così molte malattie vengono trascurate.
L’associazione SGGT, partner di Bhalobasa, ha organizzato un ambulatorio per diminuire i disagi di queste persone. 

Nel dispensario sono svolte le seguenti attività:

– visite e cure gratuite per gli abitanti del villaggio da parte di un medico generico o di un infermiere

– presenza periodica nell’ambulatorio di medici specialisti che possano fornire assistenza nei casi difficili.

– controlli sanitari regolari soprattutto per donne e bambini per la prevenzione delle malattie più comuni.

– organizzazione di corsi per fornire un minimo di conoscenze igienico-sanitarie alla
popolazione

– organizzazione di percorsi di formazione rivolti alle donne per sensibilizzarle  sull’importanza dell’igiene personale e dell’uso dei servizi igienici.

Donate il vostro 5×1000 a Bhalobasa OdV, indicando il nostro C.F. 90025750507, e aiutateci a fare passaparola solidale! A voi non costa niente, ma per i bambini e le bambine che sosteniamo ha un grande valore.

La destinazione del 5 per mille non sostituisce, in alcun modo, la scelta dell’8 per mille e non comporta oneri aggiuntivi per il contribuente. È infatti una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia a favore degli enti “no profit” per sostenere le loro attività. Tra il dire e il fare c’è di mezzo… l’amare!
Al momento dell’annuale dichiarazione dei redditi, nella sezione riservata al 5 per mille del CU, 730 e MODELLO UNICO, firmate nel riquadro riservato e riportate il codice fiscale di Bhalobasa OdV: 90025750507. E poi…

Coinvolgete i vostri familiari e i vostri amici. Aiutateci a moltiplicare x1000 e oltre la solidarietà, aiutateci a moltiplicare l’amore.

Come potete fare?

1) Condividete la nostra news e il materiale informativo sui social network, tramite WhatsApp, Telegram, e le mail…

3) Aggiungete la frase “dona il tuo 5×1000 a Bhalobasa OdV C.F. 90025750507” alla firma delle vostre mail, sotto il vostro nome. Funziona!

4) Parlate di noi, presentateci alle persone che conoscete. Il passaparola solidale è uno strumento di comunicazione e condivisione bello, gratuito ed efficace.

Spesso dimentichiamo negli affanni quotidiani quanto sia importante partire o ripartire dalle cose più piccole, connettendo fili che sembrano invisibili, ma che alla prova dei fatti sono i più resistenti. Facciamo un passo che, unendosi a quello di tante altre persone, creerà qualcosa, un valore capace di durare nel tempo! Pronti? Possiamo ancora una volta contare su di voi?


Il 5 giugno avevamo programmato la nostra consueta cena annuale.
Sarebbe stata una occasione davvero speciale per due motivi, soprattutto: il nostro trentennale e il luogo dell’evento, il Centro Pastorale di Perignano, nel cuore della comunità alla quale siamo particolarmente legati, il posto da dove Bhalobasa ha iniziato (e continua) a creare ponti con il mondo.
Prima con Kolkata e con il Bengala Occidentale, con l’India, dopo la visita di Madre Teresa, la presenza e la partenza di uno dei nostri presidenti onorari, Padre Orson Wells, grazie all’impegno del nostro fondatore, e altro presidente onorario, Don Armando Zappolini.
Poi in Uganda, Burkina Faso, Repubblica Democratica del Congo e Tanzania, con esperienze significative anche in Brasile e in Ecuador.
Purtroppo dopo l’ultimo decreto legge abbiamo dovuto rimandare, non avevamo scelta.
Siamo molto dispiaciuti, addolorati.
Ma non meno determinati.
Sceglieremo un’altra data, non appena la situazione epidemiologica e la normativa ce lo consentiranno, e organizzeremo la nostra cena insieme con tutti e tutte voi.
Già lo scorso anno abbiamo dovuto rinunciare a incontrarvi in questi appuntamenti di festa e solidarietà, a causa della pandemia, ma confidiamo che siano e si preparino tempi diversi e migliori, grazie alla campagna vaccinale.
Per questo, mentre continuano gli eventi per celebrare il nostro trentennale (seguiteci sui nostri canali per tutti gli aggiornamenti) vi terremo informati anche su quando sarà questo incontro, per noi molto importante, nella ‘nostra’ Perignano e con tutti voi.
A presto!

di Maria Luisa Scordamaglia

Continuano gli eventi organizzati per il nostro trentennale.
Ieri pomeriggio, 23 maggio, nella splendida cornice di Camugliano, abbiamo presentato Bhalobasa alla comunità di Ponsacco, dove il nostro fondatore e presidente onorario Don Armando Zappolini è parroco.
È stato emozionante condividere con tante persone la nostra storia e le nostre iniziative.
È già iniziata una bella collaborazione con la scuola secondaria di Ponsacco dove stiamo organizzando una serie di incontri con i ragazzi, e contiamo, dopo l’incontro di ieri, al quale hanno partecipato numerose persone, di continuare a portare avanti i nostri progetti ed i nostri sostegni a distanza anche con l’aiuto degli amici di Ponsacco.