Coraggio Italia!

Questa foto (grazie Claudio Marabotti) riassume bene, visivamente, l’emozione di tutti (tantissimi!) messaggi e telefonate che stiamo ricevendo dai nostri referenti e amici… dall’India, dal Burkina Faso, dalla Tanzania, dalla Repubblica Democratica del Congo e dall’Uganda.

Daniel, Damase, Sharmistha, Paschal, Marie Jeanne, Deodatus, Grazia e Patrizia, tanti bambini e bambine, le loro insegnanti, i nostri referenti… vi siamo immensamente commossi e grati.

Sappiamo quali battaglie e sfide combattete e vincete ogni giorno e non potremmo esservi più vicini, anche se adesso non possiamo esserlo come vorremmo e come torneremo a essere.

La solidarietà non ha confini e distanze, arriva sempre e raggiunge tutti. Così come i sentimenti!

Stiamo bene, seguiamo le regole e ogni precauzione, per proteggere noi stessi e gli altri… leggendo le vostre parole, sentendo il vostro affetto… stiamo ancora meglio. E molti di noi aiutano chi invece adesso non sta bene, in tanti modi.

Il Coronavirus è pericoloso, molto contagioso e ci sta mettendo a dura prova, ma tra le tante cose che ci avete insegnato in questi 29 anni, è che niente è mai insuperabile se ci sono solidarietà, impegno, attenzione, rispetto reciproco e… speranza. Rassicuriamoci a vicenda, visto che stiamo vivendo una pandemia.

Grazie… torneremo presto a riabbracciarci!

Coronavirus, dobbiamo chiudere il nostro front-office, soprattutto in segreteria… confidiamo che la solidarietà continui a scorrere, libera e forte! #iorestoacasa

Visto il decreto della Presidenza del Consiglio e l’ordinanza della Regione Toscana di oggi, 8 marzo, siamo costretti a interrompere le riunioni, le assemblee, i consigli e le attività di front-office della segreteria, fino a data da definire.

È molto difficile scrivere e comunicare queste parole, soprattutto “chiusura”. Ma è una misura necessaria per tutelare la salute vostra e nostra, di tutti e tutte noi. In realtà niente è “chiuso”, siamo qui e potete contattarci come e quando volete, per qualsiasi esigenza… dobbiamo solo interrompere per un periodo il contatto di persona e privilegiare quello tramite mail e telefono. Ci costa, ma c’è un bene più importante da proteggere e siamo certi che concorderete con questa scelta.

Per telefonare alla segreteria: +39 328 478 0382.

Per scriverci: sponsorship@bhalobasa.it e segreteria@bhalobasa.it (settore sostegno e segreteria), progetti@bhalobasa.it (settore progetti), comunicazione@bhalobasa.it (settore comunicazione), amministrazione@bhalobasa.it (settore amministrativo), viaggi@bhalobasa.it.

Ricordiamo che è possibile aprire un sostegno a distanza o sostenere un progetto anche online, sul nostro sito. Confidiamo che la solidarietà non si fermi! Per i nostri bambini e bambine che vanno a scuola, per le persone che aiutiamo, per i nostri progetti.

La nostra attività va avanti con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, qui e nei Paesi in cui operiamo. In attesa, e speriamo sia presto!, di poterci di nuovo vedere. E di viaggiare insieme.

Ringraziamo di cuore i nostri amici indiani, burkinabè, congolesi, tanzaniani, ugandesi che continuano a incoraggiarci e a chiederci come possono aiutarci. Considerando cosa fronteggiano, ogni giorno, con coraggio e determinazione, non può che commuoverci questa loro vicinanza. Quello che riceviamo è sempre molto, molto più grande di quello che doniamo! Siamo una cosa sola… anche a migliaia di chilometri di distanza.

Grazie per la vostra attenzione. Vi abbracciamo virtualmente, ma con affetto smisurato.

CORONAVIRUS/COVID-19 #iorestoacasa
Molte volte in questi 29 anni abbiamo vissuto emergenze. Abbiamo cercato, come potevamo, di dare una mano alle persone in difficoltà… qui e in altre parti del mondo, nei Paesi in cui abbiamo sostegni a a distanza e progetti. E amici!
Oggi l’emergenza la stiamo vivendo in prima persona, dobbiamo impegnarci al massimo per mitigarla e abbiamo raccomandazioni e ringraziamenti da fare.

RACCOMANDAZIONI
Seguite, ATTENTAMENTE, ogni indicazione del Ministero della Salute, delle nostre Aziende Sanitarie di riferimento e della Regione Toscana (o della propria Regione o del proprio Comune di appartenenza). Nessun allarmismo, ma tanta prudenza e tanto senso di responsabilità.
Adottate i giusti comportamenti di prevenzione, per voi stessi e per chi è più debole: anziani, persone con patologie e/o immunodepresse. Anche questa è solidarietà!
Attingete informazioni, dati e notizie solo da fonti ufficiali e verificate: il Ministero della Salute ha dedicato un microsito al Coronavirus! Non fate circolare notizie non attinte da fonti ufficiali, possono essere molto pericolose specialmente in momenti di emergenza sanitaria.

RINGRAZIAMENTI
Ringraziamo medici, infermieri, operatori sanitari, ricercatori, farmacisti, protezione civile, volontari delle associazioni di soccorso, istituzioni, forze dell’ordine… tutti e tutte coloro che sono in prima linea in questa emergenza.

Ringraziamo EMERGENCY e Medici Senza Frontiere che, come sempre, sono a fianco di chi ha bisogno. In questo caso noi. Della nostra sanità che, specialmente in Lombardia, la Regione più colpita, ha chiesto aiuto. La loro straordinaria esperienza in molte parti del mondo funestate da malattie come l’Ebola, ma è “solo” un esempio, ci sarà di enorme aiuto!

UN PENSIERO va a coloro che sono in isolamento domiciliare per essere stati a stretto contatto con una persona contagiata e a coloro che hanno, invece, scoperto di essere malati. Vi siamo vicini con il grande cuore di Bhalobasa! Forza!

UN PENSIERO, in particolare, va alla comunità cinese in Italia che, in queste settimane, è stata bersagliata da atti di razzismo e di violenza e che ha risposto con dignità, rispetto e solidarietà, donando mascherine e presidi sanitari a molti Comuni colpiti. GRAZIE!

Il razzismo, ai tempi del Coronavirus, dovrebbe tramontare… siamo tutti uniti e collegati… ora siamo noi “a sud”, indesiderati e a volte respinti. Che almeno ci faccia riflettere un po’, questa pandemia!