Ringraziamo tanto l’ITIS di Pontedera per averci invitato ad aprire la proiezione di una rassegna di film sul tema della migrazione. È stato solo l’inizio di un rapporto con la nostra associazione.
È stato particolare ed emozionante, per una volta, non sederci sulle poltroncine davanti allo schermo, nella sala 1 del Cineplex Pontedera, la più grande, ma averlo dietro le spalle, lo schermo.
Davanti avevamo la bellezza di 400 studenti e studentesse che ci hanno donato ascolto e attenzione mentre parlavamo di Bhalo, della sua storia e delle sue attività e dicevamo loro quanto potessero insegnare a noi adulti, spesso bloccati da chiusure e pregiudizi, la loro apertura agli altri e il loro spirito di inclusione spontanei.
400 ragazzi e ragazze, tutti diversi e tutti uguali, vicini e complici, di diverse origini, ma senza differenze. Una piccola comunità che può davvero avere un ruolo importante nella società in cui viviamo. “Siete cittadini del presente per quello che potete trasmettere nelle comunità in cui vivete, siete cittadini del futuro per come potrete migliorare le comunità in cui vivete, grazie alle esperienze di incontri, interazione, apertura e integrazione che state vivendo fin da adesso, senza filtri di alcun tipo.”
Abbiamo chiuso l’intervento leggendo alcune frasi del discorso che Malala Yousazfai, della stessa età dei ragazzi e delle ragazze che avevamo davanti quando vinse il Nobel per la Pace, fece ritirando il Premio:
Questo premio non è solo per me. È per i bambini dimenticati che vogliono un’istruzione. È per i bambini spaventati che vogliono la pace. È per i bambini senza voce che vogliono il cambiamento. Sono qui per i loro diritti, per dare loro voce… Non è il momento di averne compassione. È il momento di agire, per fare in modo che sia l’ultima volta che a dei bambini è sottratta l’istruzione.”
Abbiamo detto a quel bel gruppo di studenti e studentesse che speriamo tanto siano proprio loro la voce di tanti che non ce l’hanno e la forza che manca a chi è più fragile per avere diritti, sostegno, un futuro.
Per contattare Bhalobasa per un intervento nelle scuole, di ogni ordine e grado: comunicazione@bhalobasa.it.

Spettacolo “Macedonia di comicità”… per solidarietà!

L’Associazione Bhalobasa, con il patrocinio del Comune di Fauglia presenta lo spettacolo “Macedonia di Comicità”,
da un’idea del nostro volontario Carlo Fagiolini, venerdi 6 dicembre, alle 21.15, al Teatro Comunale di Fauglia

LO SPETTACOLO
Tre Compagnie Amatoriali si esibiranno all’insegna del buonumore, per solidarietà, con scenette, gag e monologhi:
– da Livorno “I Vintage” del Centro Artistico Il Grattacielo
– da Pisa I Dicche e il loro vernacolo pisano;
– da Santa Croce sull’Arno i Sopra le righe.

IL PROGETTO DI SOLIDARIETÀ
L’ingresso è gratuito, le offerte e le donazioni (prima, durante e dopo lo spettacolo) saranno destinate all’acquisto di arredi per la scuola materna che Bhalobasa ha costruito, in sinergia con altre associazioni e realtà, nel villaggio di Toécé, in Burkina Faso (maggiori informazioni: www.bhalobasa.it, comunicazione@bhalobasa.it, progetti@bhalobasa.it).

LA SCUOLA MATERNA NEL VILLAGGIO DI TOÉCÉ
Il villaggio si trova in Burkina Faso, a 100 chilometri a sud della capitale Ouagadougou, sulla strada per Pô. È un villaggio molto povero e fa parte di un gruppo di villaggi con circa 8.000 abitanti. La popolazione vive di agricoltura e del commercio di piccoli oggetti in terracotta.

Durante uno dei nostri viaggi in Burkina, nel 2017, abbiamo visitato Toécé. In quella occasione abbiamo conosciuto una comunità di suore domenicane che seguono le persone più fragili e con più disagi della zona. Le suore ci hanno proposto di costruire una scuola materna per accogliere i bambini e le bambine del villaggio, impegnate nel lavoro. In questo modo i piccoli potranno stare in un luogo sicuro, avere un pasto nutriente e iniziare nel modo migliore il loro percorso scolastico.
Abbiamo deciso di farci carico del progetto, insieme ad altre associazioni e realtà, contando sulle suore e su referenti che hanno seguito la costruzione direttamente sul posto.
I lavori sono cominciati a gennaio 2019.
Sono state già costruite tre aule e due servizi igienici e sono stati posizionati gli infissi. Sono ancora necessari i lavoro di rifinitura e mancano gli arredi scolastici.
Per questo lo spettacolo è così importante!

PRENOTAZIONI
La prenotazione è OBBLIGATORIA, causa posti limitati, contattando i seguenti recapiti: 338/1607665, 050/650172 (Carlo Fagiolini), comunicazione@bhalobasa.it.

PER FARE UNA DONAZIONE
È possibile fare una donazione per la scuola materna (anche online sul sito www.bhalobasa.it, nella sezione progetti): IBAN IT 62 N 02008 71132 000104712560, CAUSALE progetto 493.

INFORMAZIONI anche sulla pagina Facebook Una scuola materna per Toécé.

BRINDISI E DEGUSTAZIONE A FINE SPETTACOLO
A fine spettacolo, nel foyer del Teatro, sarà offerto a tutti i presenti un assaggio dei formaggi del Caseificio Busti accompagno dai vini della Fattoria Uccelliera.

GRAZIE al nostro volontario Carlo Fagiolini, promotore e ideatore dello spettacolo, e ai nostri preziosi sponsor: Royal Tea, Toscana Legno, Fattoria Uccelliera, Caseificio Busti, Ottica Gioielleria Rossi, Katia creazioni.

Vi aspettiamo!



MATERNA TOECE brochure – Copia corretta

PRANZO ANNUALE DI SOLIDARIETÀ PER IL BURKINA FASO, APERTE LE PRENOTAZIONI SCRIVENDO A SEGRETERIA@BHALOBASA.IT O TELEFONANDO AL NUMERO 0587/616143, DAL MARTEDÌ AL GIOVEDÌ, DALLE 18.00 ALLE 20.00

Quando? SAVE THE DATE
Domenica primo dicembre alle 12.30: pranzo solidale, animazione per bambini e bambine con Le Brucaliffe, bottega della solidarietà, presentazione del calendario 2020 e tante altre sorprese.

Dove? IL LUOGO
Centro Sant’Anna Misericordia nel Comune di Lari Onlus a Lari.

Perché? IL PROGETTO
Il ricavato del pranzo, tolte le spese, sarà destinato a un progetto che portiamo avanti a Casa S.A.R.A., nel villaggio di Sokourani, a 35 chilometri da Bobo Dioulasso, in Burkina Faso, grazie alle nostre due referenti Grazia Le Mura e Patrizia Zerla: l’ampliamento dell’allevamento delle galline ovaiole.

Un progetto che funziona e che vorremmo contribuire a potenziare perché importante per vari motivi:
– può dare lavoro a molte persone del villaggio;
– può consentire a Casa S.A.R.A. (struttura nata e costruita per donare alle bambine e ai bambini orfani o di strada, soli o abbandonati, una casa e una famiglia grazie alle quali poter andare a scuola e crescere serenamente) di sostenere gran parte delle proprie attività;
– può permettere a Grazia e Patrizia di sostenere anche gran parte delle altre loro attività: due scuole e il centro nutrizionale a Bobo Dioulasso, I Dansé, una struttura molto vicina ai quartieri più poveri della città (dove i bambini e le bambine, se erano fortunati, potevano mangiare un pasto al giorno, e del tutto insufficiente ai loro bisogni nutrizionali, e dove, adesso molti piccoli possono andare a scuola con profitto e mangiare in modo equilibrato).

IL MENU
Le nostre signore della cucina sono già a lavoro per creare un menu che includa piatti della nostra tradizione e sapori della cucina burkinabè.
N.B.: è possibile anche scegliere un menu vegetariano, vegano per celiaci, MA È NECESSARIO SPECIFICARLO AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE per consentire alla cucina di organizzarsi al meglio.

COSTO DEL PRANZO
20 Euro per gli adulti, 10 euro per i ragazzi (anche studenti universitari, gratis per i bambini fino ai 6 anni.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Per prenotare è possibile contattare la segreteria telefonando al numero 0587/616143 o scrivendo a segreteria@bhalobasa.it entro il 28 novembre.
Per informazioni sul progetto: progetti@bhalobasa.it
Per informazioni su come arrivare al Centro Sant’Anna della Misericordia nel Comune di Lari Onlus (Piazza della Misericordia, 1) alle porte del borgo di Lari: comunicazione@bhalobasa.it, www.facebook.com/pg/misericordia.lari/about/?ref=page_internal)

SPAZIO BAMBINI E BAMBINE
Le Brucaliffe ci regaleranno, ancora una volta, giochi, animazioni e truccabimbi per incantare i nostri ospiti più piccoli!

IL CALENDARIO BHALO 2020
Durante il pranzo sarà presentato e venduto, al costo di 5 euro (che saranno devoluti allo stesso progetto del pranzo) il calendario Bhalo 2020, realizzato da Bandecchi e Vivaldi con le foto scattate dai volontari e dalle volontarie di Bhalobasa durante i nostri viaggi solidali.

LA BOTTEGA DELLA SOLIDARIETÀ
Durante il pranzo sarà allestita, in versione natalizia, la nostra bottega della solidarietà dove trovare bellissimi oggetti etnici per ogni desiderio, provenienti dai Paesi in cui operiamo, con i quali rendere felici le persone alle quali vogliamo bene e al contempo contribuire ai progetti di Bhalobasa.
In particolare quest’anno le donazioni saranno destinate agli interventi urgenti da realizzare dopo il devastante ciclone che ha colpito Gossaba, in India!
Gossaba è un’isola del delta del Gange dove opera Padre Ujiwal. È uno dei nostri referenti per i sostegni a distanza.
Abbiamo anche due progetti a Gossaba: il sostegno di un bambino orfano di padre, che sta ottenendo ottimi risultati a scuola, e il supporto
alla mamma del bimbo che è stata allontanata dalla famiglia quando è rimasta vedova. I due progetti sono a carico dello storico “gruppo dello spagnolo” che si è costituito, tra amici e amiche, dopo il viaggio in Ecuador del 2010.
Un motivo in più per prenotare per il nostro pranzo.

GRAZIE MISERICORDIA!
Grazie alla Misericordia per l’ospitalità! Per conoscere meglio questa splendida realtà di aiuto e sostegno che, con i suoi 67= anni di attività, è una delle più antiche: www.misericordialari.org





Un nuovo viaggio in India in preparazione dal 21 gennaio al 2/3 febbraio 2020.
Irene Giorgi, del settore segreteria e sostegni, e Massimo Bettini, che sono stati a lungo nel Paese, coordineranno un nuovo gruppo che partirà insieme ai medici impegnati nel nostro importante progetto contro la malnutrizione dei bambini e delle bambine (circa 400, inizialmente) di due ostelli di Bolpur, nel distretto di Birbhum, per migliorare la loro qualità di vita.
Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi alla nostra referente dei viaggi, Maria Luisa Scordamaglia: viaggi@bhalobasa.it

La Shelter home, la “casa rifugio” per i bambini, sta diventando realtà!

Irene Giorgi, Massimo Bettini e il gruppo di volontari e volontarie che si trova attualmente in India ci confermano una ottima notizia.

Finalmente la costruzione della Shelter Home, il rifugio, il luogo dove bambini e ragazzi più grandi, senza una famiglia, potranno avere una casa, dopo vari ostacoli burocratici pienamente superati, sta procedendo a buon ritmo!

A questo progetto così importante avevamo dedicato il bellissimo concerto gospel natalizio al Teatro Era del 2012 con lo splendido gruppo livornese The Joyful Gospel Ensemble. Una serata emozionante… (tra le immagini un articolo del Bhalo Magazine con il resoconto di Gianmarco Brocchi ed Ettore Sgro), grazie alla vostra generosità riuscimmo a donare al progetto ben 5.120 Euro.

COSA PREVEDE IL PROGETTO
Il progetto completo prevede la costruzione di tre edifici, uno centrale adibito a orfanotrofio per bambini e bambine piccoli in attesa di adozione, il secondo per bambini e ragazzi più grandi provenienti dai vari centri della Child line, che accoglie bambini abbandonati e in genere in grosse difficoltà, Il terzo edificio per bambini con disabilità. Infine, di lato, ci sarà un edificio per accogliere i volontari. All’esterno un laghetto, un parco giochi, un campo da calcio e zone per passeggiare e giocare.

LO STATO DELL’ARTE
Ad oggi (un anno esatto dalla posa della prima pietra) l’edificio centrale è praticamente finito (l’inaugurazione sarà a metà novembre) con vari ambienti molto luminosi e ampi.
Aule gioco, infermeria, stanza per counseling, cucina e sala da pranzo al piano terra.
Stanze dove dormire per i bambini e per gli educatori, bagni ecc. al primo piano. Tutto coloratissimo e con materiali di ottima qualita.
È in costruzione l’edificio per I volontari. Entro pochi mesi sarà realizzato il secondo edificio. All’esterno sono stati piantati alberi lungo i vialetti.

La sensazione è davvero quella di essere a casa e confidiamo che per i bambini sia lo stesso. Un sogno che si sta realizzando… un progetto in cui abbiamo creduto e per cui ci siamo impegnati tanto e che finalmente sta diventando sempre più concreto.
Grazie a tutti e a tutte!

bty
bty
bty
bty
bty
bty